Integratori dimagranti funzionano?

Siamo in piena estate, e sulla porta di alimentari, farmacie e erboristerie, oltre che in televisione, vediamo un numero infinito di annunci di promuovere altri senza l’ordine del prodotto, quelli che già tempo fa sono tra di noi e molte altre novità, sono integratori per la perdita di peso, per recuperare la “linea” – la famosa “operazione bikini”, secondo i loro datori di lavoro di operare il miracolo di perdita di peso facilmente, rapidamente e in modo efficace.

È vero che gli integratori per la perdita di peso funzionano?
A mio parere ed esperienza posso dire che gli integratori per perdere peso, funzionano, non sono essenziali ma aiutano e molto. Gli integratori naturali supportano le diete in modo molto positivo, ottimizzando i risultati. Collaborare, rieducare la sensazione di fame, stimolare la sazietà e controllare l’ansia per il cibo (soprattutto dolci), mobilita lipidi bloccati (grasso), diminuisce la ritenzione di liquidi, regolare l’intestino e stimolare il fegato, regolare i movimenti intestinali… o integratori per la perdita di peso di qualità hanno la funzione di promuovere, sostenere la salute, in modo che il nostro corpo può funzionare in una condizione migliore e per trovare il peso ottimale per la salute.

7 punti più rilevanti quando si tratta di perdere peso
Se vogliamo perdere quei chili che ci infastidiscono dobbiamo prendere in considerazione i seguenti suggerimenti:

Rieducazione alimentare: una dieta sana di qualità, equilibrata e diversificata in quantità adeguate.(l’assunzione dovrebbe essere inferiore al dispendio energetico e mantenere i nutrienti nutrizionali essenziali per la salute).
Esercizio.
Disintossicazione delle emuntorie: reni ( facilitando l’eliminazione dei liquidi), fegato( mobilizzando correttamente grassi e tossine) e intestino (facilitando e ottimizzando i movimenti intestinali).
Regolarizzare il metabolismo, stimolando un aumento se necessario. Così aumenteremo anche la termogenesi che aiuterà a spendere più calorie e consumare riserve lipidiche( grasso).
Ridurre l’assorbimento dei grassi, facilitare il loro uso come energia e la loro mobilizzazione.
Raggiungere un plateau glicidico: senza zucchero nel sangue alto e basso.
Stimolare la sazietà.
Alcuni integratori dimagranti naturali
I seguenti integratori per perdere peso sono naturali, spieghiamo come funzionano e le loro controindicazioni:

Caffè verde: venduto in polvere, in capsule o in forma liquida, è lo stesso caffè di tutta la vita ma non tostato. Questo fa sì che il caffè mantenga molte proprietà che si perdono con l’alta temperatura della tostatura. Il suo principale principio attivo è l’acido clorogenico presente nel grano verde tra il 6-7%. L’acido clorogenico rallenta l’assorbimento del glucosio nell’intestino aiutando a mantenere l’altopiano glicemico. Oltre ad essere colagogo (facilita l’espulsione della bile, che aiuta nella corretta digestione, evacuazione e disintossicazione). Il caffè verde contiene anche un’alta percentuale di polifenoli ad alto effetto antiossidante.
Controindicazione: contiene caffeina, evitare l’uso la sera le persone che soffrono di insonnia.
Chetone del lampone: normalmente si trova in capsule, stimola il metabolismo, aumenta la termogenesi stimolando la produzione di catecolamine mette letteralmente le pillole, dando più energia, velocità, calore. Stimola anche la lipolisi che è l’uso di lipidi (grassi) per ottenere energia.
Controindicazione: non osservata.
Carnitina: è un amminoacido prodotto dal nostro corpo, una sostanza essenziale la cui funzione è la trasformazione dei lipidi (grasso) in energia (ATP) all’interno dei mitocondri. È molto importante per il corretto funzionamento cardiaco. Per un uso corretto deve essere ingerito 40-50 ‘prima dell’esercizio fisico o 30’ prima dei pasti).Compresse, capsule o liquidi.
Controindicazione: non osservata.
Alga
Le alghe sono anche integratori naturali che possono aiutarci a perdere peso, sappiamo come:

Alghe blu (alghe d’acqua dolce): Spirulina e Clorella: grandi multivitaminici forniscono proteine perfettamente bilanciate, lipidi sani, vitamine, minerali e clorofilla. Nutrire, saziare, dare energia e disintossicare.
Controindicazione: non osservata.
Kelp (Alghe): contiene iodio che aumenta il metabolismo stimolando la tiroide, è drenante e contiene acido alginico che collabora con l’evacuazione, nonché è un elemento altamente saziante, soprattutto se assunto con abbondante acqua prima dei pasti.
Controindicazione: non usare in caso di ipertiroidismo.
Fucus (alghe): Iodio, acceleratore del metabolismo, regola la tiroide, contiene anche vitamine del gruppo B e C.
Controindicazione: non usare in caso di ipertiroidismo.
Agenti lipotropici
Altri supplementi:

Metionina: neutralizza i radicali liberi prodotti dal metabolismo dei grassi.Migliora la funzionalità epatica.
Controindicazione: non usare durante la gravidanza e in caso di depressione bipolare.
Lecitina di soia (fosfatidilcolina e inositolo)assicurarsi che sia fatto con fosfatidilcolina (naturale) e non colina (sintetica). Scioglie il grasso per una corretta digestione, previene il suo accumulo e promuove la sua corretta mobilizzazione e trasformazione per l’uso e l’escrezione. E ‘ ipolipemizzante. Si trova in capsule o in polvere (granuli), con due cucchiai al giorno è sufficiente.
Controindicazione: non usare in caso di allergia alla soia. Il superamento delle dosi raccomandate può causare un eccesso di fosforo che è dannoso per la salute, poiché può sbilanciare il calcio.
Garcinia Cambogia: è un agrume asiatico che ha come principio attivo l’Acido Idrossitrico presente nella buccia del frutto, che riduce la conversione dei carboidrati in grassi oltre a ridurre: la produzione di colesterolo, l’appetito e aumentare la termogenesi. Prendere 30 ‘ prima dei pasti.
Controindicazione: non osservata.
Cromo: parte essenziale per formare il FTG (fattore di tolleranza al glucosio), una sostanza di produzione endogena che collabora direttamente con l’insulina nel metabolismo degli zuccheri e nel loro uso come energia. Regola la glicemia, mantenendo in equilibrio l’appetito e diminuendo l’appetito esagerato per i dolci. Agisce anche sul colesterolo diminuendo e controllando la produzione di LDL e trigliceridi. (200-400 mcg Cromo picolinato giorno).
Controindicazione: non superare le dosi indicate. Il suo eccesso è tossico e può portare ad anemia e diarrea.
Acido linoleico coniugato CLA: nella sua forma cis-9-trans11 poiché gli studi hanno dimostrato che trans10 cis 12 agisce in modo opposto. È un acido grasso di produzione endogena epatica. Produciamo 1,5 g in media e negli studi si è visto che l’assunzione di 3 g al giorno inibisce l’ingresso di lipidi negli adipociti(cellule che immagazzinano grasso) oltre a stimolare la leptina, un peptide che aumenta la sensazione di sazietà. È stato anche visto per avere una funzione antinfiammatoria riducendo la produzione di colesterolo LDL e aumentando il DHA, acido grasso essenziale per la salute principalmente quella del sistema nervoso.
Controindicazione: È importante che la forma CLA sia cis-9-trans11 altrimenti potrebbe causare gravi problemi al fegato, aumentare le LDL, diminuire le HDL, causare danni ai reni e al pancreas. È importante seguire un dosaggio appropriato. Controindicato in gravidanza e allattamento.
Chitosano: è una fibra solubile estratta dallo scheletro dei crostacei che favorisce l’assorbimento dei grassi dal cibo nell’intestino tenue favorendone l’eliminazione. Riduce anche l’assorbimento di sodio che diminuisce la ritenzione di liquidi e la formazione di edema.
Controindicazione: Non utilizzare se si è allergici a qualsiasi tipo di crostaceo.

You Might Also Like

Leave a Reply