Peeling tecniche e tipi

Una buccia, dall’inglese “to peel”, è usare un certo tipo di sostanza per rimuovere le cellule morte dalla nostra pelle, eliminare le imperfezioni, ottenere una diminuzione delle rughe e ottenere una pelle con più luminosità.

Ci sono diverse tecniche e tipi di peeling che sapremo essere in grado di scegliere quello che meglio ci sembra.

Tipi di peeling
La classificazione dei tipi di peeling è fatta in base alla profondità alla quale agiscono. Essere:

Peeling naturale: alcuni tipi di peeling che possiamo fare a casa, questo è uno di questi. È una pulizia più superficiale della nostra pelle fatta con prodotti naturali e che di solito abbiamo nella nostra cucina: yogurt con un po ‘di zucchero, gel a cui aggiungeremo un po’ di sale, ecc.
Questo tipo di peeling non è affatto aggressivo poiché usiamo prodotti completamente naturali, quindi possiamo farlo più spesso senza la nostra sofferenza cutanea.

Peeling superficiale: viene utilizzato per l’eliminazione di piccole rughe, linee di espressione e per attenuare i segni dell’acne. Agisce sullo strato corneo e può essere applicato a tutti i tipi di pelle. Questo tipo di peeling lascia la pelle un po ‘ rossa ma scompare in poche ore. La sessione può essere ripetuta dopo quindici giorni.

Peeling medio: è usato per far scomparire rughe, segni di acne e macchie prodotte dal sole. Questo tipo di peeling provoca desquamazione e arrossamento. È eccellente per rimuovere le rughe dalle labbra e dalle zampe di gallina. Si svolge in una singola sessione e può essere ripetuto in circa sei o sette settimane.

Peeling profondo: rimuove tutti i tipi di rughe, superficiali, medie e profonde, cicatrici, macchie senili, macchie solari. Con questo peeling la pelle diventa rossa per tre o quattro giorni e provoca un peeling intenso. Dovrebbe essere applicato da uno specialista esperto. Non è consigliabile applicarlo su persone con pelle marrone. La sessione può essere ripetuta a otto settimane.

Tecniche di peeling
Per eseguire i diversi tipi di peeling ci sono diverse tecniche.

Ci sono quattro tecniche di peeling che possono essere applicate:

Peeling meccanico: per eseguire questo trattamento di microdermoabrasione e dermoabrasione, viene utilizzata una macchina simile a un trapano con teste in acciaio chirurgico che ruotano ad alti giri. Agisce sullo strato corneo e sul derma ed è raccomandato per la pelle per recuperare luminosità e freschezza. La durata della sessione può essere di circa due ore.

Peeling chimico: una sostanza chimica abrasiva viene posta sulla pelle in modo che cada e un’altra pelle appaia senza segni o lesioni. Gli acidi retinoici, il fenolo, il tricloroacetico sono alcuni di quelli utilizzati per questa tecnica di peeling. La durata del trattamento è di mezz’ora.

Peeling laser CO2: è una tecnica abbastanza nuova ed è consigliata per levigare le linee di espressione formate intorno alle labbra e agli occhi e per rimuovere macchie e cicatrici superficiali. Non è raccomandato per le persone con pelle grassa. La sessione dura quaranta minuti.

Peeling laser ad ultrasuoni: viene utilizzata un’apparecchiatura ad ultrasuoni che aiuta a rimuovere le impurità dalla pelle e stimola la produzione di collagene.

Possiamo tutti avere una buccia?
Le donne in gravidanza o in allattamento dovrebbero astenersi dal peeling. Persone di carnagione marrone, bambini e adolescenti.
Non è inoltre consigliabile eseguire un peeling se abbiamo qualche tipo di infezione in faccia.
Tuttavia, dovrebbe sempre essere lo specialista a determinare se possiamo o meno sottoporci a una qualsiasi delle tecniche di peeling descritte.

È necessario prendere in considerazione
Ci possono volere fino a quindici giorni per vedere i risultati del peeling.
Prima di eseguire uno qualsiasi dei tipi di peeling, la nostra pelle deve essere preparata, sempre sotto la supervisione di uno specialista.

Anche se il peeling può essere fatto durante tutto l’anno, è meglio farlo in tempi in cui la nostra esposizione al sole è inferiore.
Il peeling profondo ottiene ottimi risultati ma è anche il più aggressivo e quello che può presentare i più alti tassi di complicanze.

You Might Also Like

Leave a Reply